Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
29 settembre 2008 1 29 /09 /settembre /2008 08:51



Giuseppe Arcimboldo, Il Bibliotecario, 1566, Stoccolma. Quale migliore opera da assumere ad emblema del mio blog e degli intenti dei miei interventi, di quest'opera, di questa celeberrima allegoria in cui, come in molte altre opere di questo autore, gli oggetti compongono una figura umana in un ambiguo gioco di corrispondenze e concettualizzazioni: sono gli oggetti che si antropormofizzano o è l'essere umano a reificarsi, o addirittura entrambe le cose in una sintesi arcana e misteriosa?





Il concetto di narrativa grafica è piuttosto recente e nella nostra epoca tende addirittura a coincidere con quella più tradizionale di fumetto, per dirla all'italiana oppure bande dessinée per dirla alla francese o meglio ancora comics per dirla all'americana o ancora manga per dirla alla giapponese. Giustissimo!


Però quanti sono a conoscenza del fatto che al di là del secolo di vita di questo nuovo e popolare genere di narrazione, nei secoli precedenti alla sua nascita moltissime grandi opere letterarie furono illustrate da grandi artisti spesso rimasti sconosciuti? Non molti probabilmente.


In fin dei conti scrivere e disegnare presentano analogie a dir poco formidabili. Non intendiano ovviamente sostenere che si tratti della medesima cosa, ma, in fin dei conti, nello scrivere siamo mentalmente preceduti e accompagnati da immagini che vorticosamente ci danzano in mente componendo prima ancora che le nostra dita l'abbiano scritto un discorso più o meno coerente e rigoroso che poi spetta a noi trasferire più o meno felicemente sulla carta.


La stessa cosa, più o meno, accade quando si tratta di disegnare, si ha magari in mente un progetto bello e pronto ma nell'eseguirlo ecco che il nostro io critico interviene a turbare con commenti e giudizi spesso severi e sarcastici la nostra esecuzione e con essa l'originazria idea. In un certo senso potremmo dire, parafrasando una celebre massima, che il disegno è un discorso grafico mentre la narrazione è un disegno verbale.

E' proprio quanto intendiamo documentare con il nostro blog, appunto, e se spesso, nei lavori presentati, le menti al lavoro furono due, una dedita alla scrittura e l'altra al disegno, non per questo la collaborazione, come molto spesso ci mostra il risultato finale, non fu proficua. La felice interazione tra la scrittura e la realizzazione grafica ha dato luogo a capolavori che meritano di non essere dimenticati. Il recupero di una parte di essi è il nostro intento, nei limiti che ci sono dati.


Scopriremo così che, sin dalla nascita della stampa, per non dire ancora in precedenza, la grande letteratura è sempre stata ossequiosamente supportata dall'arte grafica, dal disegno d'autore, intendendo così supportare il testo letterario con un impatto grafico felice ed organico alla scrittura stessa. Le opere letterarie sono state nella loro quasi totalità ristampate nel corso dei secoli, le loro versioni illustrate non sono però che appannaggio di un numero ristretto di conoscitori, spesso collezionisti di libri antichi o docenti di facoltà universitarie o storici delle discipline artistiche.

Siamo sicuri che molti gradiranno scoprire o magari riscoprire grazie alla potenza di internet queste opere, molte delle quali assolutamente inedite nel nostro paese che certo, come è risaputo, non brilla per amore di cultura.


Cominceremo, ma soprattutto privilegeremo in generale, il XIX secolo, epoca in cui le tecniche di disegno in relazione all'arte tipografica ha conosciuto una vasta serie di innovazioni che non hanno fatto che progredire nel XX sino a giungere alla loro attuale forma digitalizzata, di cui invece non ci occuperemo affatto. Ciò che ci interessa di più però, resta soprattutto se non unicamente l'originalità stilistica dell'artista in relazione all'opera da illustrare che formano un unicum coerente ed organico degno di essere tramandato anche e soprattutto nella nostra epoca tecnotronica.

Oltre a presentare autori tra i più celebri della tradizione grafica occidentale, esamineremo anche riviste animate da intenti unitari artisticamente parlando ma anche in termini programmatici, che si tratti di ispirazioni politiche, letterarie o artistiche, non importa. Attraverso categorie appropriate effettueremo anche delle perlustrazioni tematiche, il che ci permetterà di analizzare le diversità o le somiglianze di alcuni argomenti in rapporto ad epoche e luoghi.



Poiché l'autore del presente Blog, è esperto in lingua e cultura francese, è chiaro che sia la lingua patria, e cioè l'italiano, sia quella in cui egli culturalmente si sente più affine, saranno i luoghi di indagine privilegiati, il che però non porterà ad escludere nessun altro apporto in altra lingua nei limiti di quanto è possibile all'estensore delle presenti note, e soprattutto con l'accorto e sapiente aiuto del web.

Molte opere perciò in lingua italiana saranno recuperate e giustamente rivalorizzate e poste in rilievo e lo stesso accadrà per quelle in lingua francese che verranno quasi sempre presentate in traduzioni per lo più parziali, ma nel caso di opere di breve respiro tradotte integralmente e si tratterà sempre non di riproposizioni di opere celebri e quindi note quanto invece di traduzioni inedite di opere quasi sempre di alto livello sia letterario sia grafico, ma ignote e ciò spesso da più di un secolo.

Siamo in grado inoltre di proporre, a volte in traduzione, altre invece scritti da noi, brevi saggi di analisi critica o storiografici che contribuiranno a porre nel giusto rilievo quello che potrebbe ingiustamente essere ritenuto un genere irrilevante o addirittura insignificante. Il nostro scopo principale è infatti quello di stimolare non soltanto la fruizione di vignette o tavole d'autore quanto anche e soprattutto aggiungere un lato in più alla conoscenza storica della realtà culturale e sociale del passato la cui ignoranza a nostro parere costituisce un oblio ormai vergognoso.

La maggior parte delle opere presentate saranno di natura letteraria comprendenti quindi disegni in bianco e nero a volte invece  a colori creati all'epoca appositamente per esse. Si tratta spesso di romanzi brevi o lunghi oppure raccolte di racconti eterogeni a volte invece di antologie seriali aventi a protagonisti ben determinati personaggi specifici oppure categorie sociali o professionali. Anche se molto più rare, non mancheranno opere poetiche illustrate anch'esse da ottimi disegni che graficamente tentano di ridare l'atmosfera delle composizioni in versi.







Quelli che potremmo definire gli antenati dei fumetti, che possiamo chiamare protofumetti, verranno presi in grande considerazione, dato che nel nostro paese oltrettutto molto poco è stato fatto in termini documentari e critici per farli conoscere, quando invece all'estero esistono addirittura riviste che escono da anni e di taglio rigoroso e spesso accademico che ne trattano.

Anche se apparentemente potrà sembrare che non c'entrino nulla, collocheremo on-line anche raccolte di vignette o tavole di satira politica e di costune soprattutto se opere di un unico autore in quanto ci sembra che l'insistenza su di una tematica commentata molto spesso da didascalie al vetriolo siano anch'esse una forma di "narrazione" a forte contenuto etico e morale in quanto supportate  da una rigorosa e coerente concezione della vita e della società.









LINKOGRAFIA.


Caricatures et caricature
Blog di analisi di materiale grafico e saggi tematici sulla caricatura e la satira disegnata, francofono.

Textimage
Rivista on-line accademica di studi sui rapporti testo-immagine, rigorosissima, francofono.

CEEI-CENTRE D'ÉTUDE DE L'ÉCRITURE ET DE L'IMAGE,
Sito a carattere accademico di studi delle differenti forme di scrittura elaborate nel corso della storia, estremamente importante, francofono.

SIGNs. Studies in Graphical Narratives
Questa rivista fondamentalmente in lingua inglese è invece edita dall'editore italiano Felici Editore, e reca come sottotitolo programmatico la menzione seguente: International Journal for the History of Early Comics and Sequential Art. Simpatico il primo sottolitolo le cui iniziali formerebbero il titolo della rivista stessa. Italiano e inglese.


Image [&] Narrative 

Online Magazine of the Visual Narrative recita il sottotitolo di questa notevolissima rivista che si occupa della storia e della semiologia dell'immagine a 360°. Prevalentemente in inglese ma molti anche i saggi in lingua francese.


http://www.cnbdi.fr/
Sito della rivista di saggistica francese sulla storia del fumetto. Francese.

Early comics Archive
Uno dei più grandi archivi di protofumetti del mondo di varie nazioni europee del XIX secolo, in prevalenza materiale in inglese e qualcosina in tedesco e francese.

Topfferiana
Blog di Antoine Sausverd, autore di fondamentali saggi sul protofumetto e la sua influenza sul nascente fumetto industriale e altre forme di mass media come il cinema. Francofono.

Thierry Groensteen
Sito di uno dei maggiori studiosi della cosiddetta nona arte di origine belga naturalizzato francese, contiene numerosi saggi di lunghezza e contenuto molto consistenti, francofono.

Yesterday's Paper
Superbo sito anglofono del canadese John Adcock, autore e illustratore. Ricchissimo di materiale datatissimo, una gioia per gli occhi e la mente, anglofono.

Barnacle Press
Sito della Barnacle Press, importante editore statunitense che riedita una grandissima quantità di fumetti storici dei primi tre decenni del XX secolo. Si possono visionare strips e tavole in grandissima quantita di numerosissimi autori. Una vera miniera. Inglese.

Coconino Classics
Risorsa enciclopedica sulla storia della narrativa grafica nonché editore di classici del protofumetto di tutte le lingue. Francese, tedesco, inglese.




Repost 0
Published by MAX - in Home Page
scrivi un commento

Presentazione

  • : Letteratura&Grafica
  • Letteratura&Grafica
  • : Documentazione dei processi di sintesi e di interazione profonda tra arte grafica e letteratura nel corso del tempo e tra le più diverse culture.
  • Contatti

Link