Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
31 luglio 2012 2 31 /07 /luglio /2012 05:00

LE TORTE

DEL GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO

 

 

 

 

torta del ringraziamentoUP

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta01

“Mi piacerebbe avere una torta del Giorno del Ringraziamento” dice Lady Lovekins.

“Anche a me!” esclama il Vecchio Muffaroo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta02.pngAll’improvviso scorgono cinque belle torte disseminate sul

terreno di fronte a loro, e pensano che qualche fatina abbia

esaudito il loro desiderio.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta03.pngMa una grossa lucertola, dall’alto di un albero, li chiama a gran voce:

“Ehi, non toccate quelle torte!” grida. “Perché non andate invece

sull’albero delle torte e ne cogliete voi stessi qualcuna?”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta04.png

E così se ne vanno in cerca di un albero delle torte.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta05.pngSpunta fuori una giovinetta, che li chiama sommessamente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta06.png

Ma essi non si fermano.



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta-del-ringraziamentoDOWN.png

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta07.pngE passano oltre.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta08.png

Una scimmia li chiama.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta09.pngMa essi proseguono ancora.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

torta10.png

Un uomo dall’aspetto simpatico

chiede loro che cosa stiano cercando.

Essi glielo spiegano.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta11.pngEgli mostra loro la strada per giungere

all’albero delle torte dove, sopra alle loro teste, sono sospese

le torte più deliziose che mai si siano viste!


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torta12.pngTalmente rimpinzatisi di torte, a tal punto da poter a malapena camminare,

Lady Lovekins e Muffaroo dicono ora all’albero che ha salvato il loro

Giorno del Ringraziamento: "Arrivederci e grazie".


 

 

 

 

 

[Traduzione di Paolo Casciola]

 

 

[A cura di Massimo Cardellini]

Repost 0
8 aprile 2012 7 08 /04 /aprile /2012 05:00

 

 

PASQUA NEL VICOLO HOGAN

 

 

 

1896-3-22.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Repost 0
30 gennaio 2012 1 30 /01 /gennaio /2012 10:00

Little Nemo in Slumberland

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tavola 7



 

 

 

 

07.jpg

 

  


07_01.jpg

 

-Porta Nemo qui dal re, è tutto, limitati a portarlo qui.

 

 

 

 

 

 

  07_02.jpg

-Nemo, alzati! È accaduto qualcosa di terribile!


1. Verso mezzanotte, Nemo credette di sentir tremare la casa. Ma se ne convinse solo quando la mamma, agitata,


 


 

07_03.jpg

- Vai a veder cos’è, papà! La casa sta tremando tutta. Vai, papà.

- Stai calma! Stai calma!

 

2. lo chiamò. Anche il babbo era agitatissimo e cercava di scoprire, se possibile, la causa di quel violento scuotimento,

 



 

07_04.jpg

 

3. oscillare e scricchiolare della loro casa. Fuori la notte era tranquilla, eppure la casa sembrava fluttuar via

 


 


 

 

07_05.jpg

 

- È strano, non capisco affatto quale sia la causa di tutto ciò.


 

4. per aria. Nemo convinse la mamma a rimanere in casa, mentre il babbo cercava di capire quale fosse l’origine del fenomeno. La loro casa

 

 



 

07_06.jpg

 

- Ebbene, cos’è questo?


5. stava salendo lentamente ma decisamente verso il cielo, ma in virtù di quale forza misteriosa il papà di Nemo non riusciva

 

- Mamma, se te ne stai tranquilla, scoprirò di cosa si tratta. Sì!


6. a capire. Nemo suggerì che potesse trattarsi di un qualche mostro gigantesco, ma il babbo gli disse che stava parlando “a vanvera” e gli ordinò di tranquillizzare la mamma, che stava escogitando dei piani elaborati per poter svenire.

 

 

 

7. Ma quanto Nemo aveva suggerito si rivelò vero e, prima che potesse avvertire i genitori, perse l’equilibrio e cadde. Sebbene fosse molto occupato a cadere, gridò loro addio e, rapidamente,


 

- Oh, poveri papà e mamma! Oh!

 

8. precipitò verso il basso. Immaginiamo quanto abbia dovuto sentirsi infelice. Il terribile destino del babbo e della mamma

 

- Oh! Aiuto! Sto per annegare! Papà! Mamma! Oh! Aiutatemi, sto…

 

9. fu il suo unico pensiero, finché non atterrò al suolo. Fortunatamente un lago di fresco succo di mirtillo lo accolse senza danno, sebbene lui poco si curasse e ancor meno si preoccupasse della propria situazione.

 

 


 

 

 

 

 

 

 

07_07.jpg

- Devo correre…nuotare dal mio papà e dalla mamma, presto! Devo scoprire…

 

 

10. Nemo non aveva mai vinto dei premi per le sue prodezze natatorie, ma riuscì a raggiungere la riva, così terribilmente esasperato

 

 


 

 

 

 

 

 

07_08.jpg

- …che ne è stato della nostra casa. Oh! È terribile! Mi sono…

 

 

11. da scoppiare in lacrime. Il suo unico scopo era quello di scoprire che cosa fosse accaduto al babbo e alla mamma. Così si inoltrò

 

 

 


 

 

 

 

 

 

07_09.jpg

- Oh! Mi sono perso! Mi sono perso! Mi sono… Io non… Non riesco… Non so… Io…

 

 

 

12. nella foresta di gambi di sedano, in riva al lago. Ma ben presto si perse e incominciò a strillare

 

 

 

07_10.jpg

13. finché il nonno non andò da lui per calmarlo.


 

 

 

 

 

 

 

[Traduzione di Paolo Casciola]


 

 

[A cura di Massimo cardellini]


 

 

LINK alla tavola originale:

Little Nemo, 07 

Repost 0
1 gennaio 2012 7 01 /01 /gennaio /2012 06:00

I CICCIOTELLI

 

 

 

 

 

 

cicciottelli3

PERCHÉ LO ZIO NED HA "GIURATO DI SMETTERE".

 

 

 

 

[I]

L’altra sera la nonna disse al babbo

d’esser sicura che lo zio Ned

se ne sarebbe andato in giro

con gli amici a far baldoria,

ma papà disse che era andato ad assistere

alla fine dell’anno.

 

II

E tutti in casa, tranne me,

stettero svegli a veder morire l’anno vecchio

e a sgranocchiare qualcosa in più

ma la mamma disse che i bambini piccoli

dovevano andare a letto senza farsi pregare

e senza piantar grane.

 

III

Io me ne andai a letto, e a poco a poco

mi resi conto e pensai che

avrei voluto cercare di scoprire

se il nuovo anno fosse morto

ma non doveva esser così, perché mi sembrava

che tutto fuori fosse rimasto lo stesso.

 

IV

Sentii un rumore, e allora seppi

che qualcuno si stava aprendo

un cammino a zig-zag tra la neve.

Ascoltai a lungo finché udii un rumore

e dopo sentii la porta aprirsi:

lo zio era tornato.

 

[V]

Poi lo zio si tolse le scarpe

e cercò di salire le scale a due a due

per raggiungere il suo letto.

I Cicciottelli dovevano trovarsi là fuori

e avevano sparpagliato i miei giocattoli sui gradini

stando a ciò che lui raccontò.

 

VI

Udii un gran fracasso giù nell’atrio

e poi sentii la nonna chiamare:

“Sei tu, Ned?”

Lo zio non rispose

doveva aver sbattuto contro il grosso attaccapanni

e averci dato una testata.

 

VII

La mattina dopo lo zio se n’era rimasto a letto

e io feci capolino in camera sua e dissi:

"Felice anno nuovo".

Ma sembrava che lo zio stesse terribilmente male

era messo di traverso e disse molto velocemente:

"Vattene via di qui".

 

VIII

Nella sua camera regnava una gran confusione.

Credo che i Cicciotttelli fossero stati lì

e avessero fatto roteare ogni cosa

fino a farlo star male da morire

e adesso anch’io avrei "giurato di smettere"

se fossi stato male quanto lui.

 

 

 

[Sul grande foglio che un cicciottello porge allo zio Ned sta scritto: "Impegno solenne per il nuovo anno 1955"].

 

 

 

 

 

 

[A cura di Massimo Cardellini]


 

 

[Traduzione di Paolo Casciola]

 

 

 

LINK alla tavola originale:

The Chubbies, 1° gennaio 1905

Repost 0
25 dicembre 2011 7 25 /12 /dicembre /2011 06:00

MATTINA DI NATALE NEL VICOLO HOGAN

 

 

 

 

 

1895-12-15.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

[A cura di Massimo Cardellini]

 

LINK alla tavola originale:

Merry Xmas Morning in Hogan's Alley

Repost 0
24 dicembre 2011 6 24 /12 /dicembre /2011 06:00

THE CHUBBIES

 

[I Cicciottelli]


 

 

 

 

 

 

driscoll_santa100.jpg

Chiesi a papà se Babbo Natale fosse arrivato

E se mi avesse portato regali e altre cose

Lui mi disse che avrei potuto averli

Se ritenevo di essere abbastanza buono


 

E poi sognai, quando la luce fu spenta

E la camera si riempì di buio

Che i Cicciottelli di cui il nonno mi aveva parlato

Avessero rapinato Babbo Natale nel parco


 

I Cicciottelli sono un popolo con teste e piedi

E mani, e hanno dei corpicini a forma d'uovo

E mamma dice che amano mangiare dolciumi

E sostiene che non abbiano gambe


 

Io ho sognato che avevano legato Babbo Natale ad un albero

E che gli avessero fregato tutto ciò che aveva

E che quando gli rubarono ciò che era destinato a me

La cosa l'avesse fatto terribilmente arrabbiare

 

 

E poi si presero anche i vestiti del povero Babbo Natale

E se ne andarono lasciandolo lì

E Babbo Natale deve essersi proprio congelato

Perché non aveva più niente addosso

 

 

E allora mi svegliai, e che cosa vidi?

Scommetto che non lo indovinerete mai

C'era Babbo Natale che fissava l'albero natalizio

Con indosso soltanto il pigiama.


 

 

 

[A cura di Massimo Cardellini]

 

 

 

[Traduzione di Paolo Casciola]

 

 


 

 

 

 

LINK al post originale:
The Chubbies

Repost 0
1 dicembre 2011 4 01 /12 /dicembre /2011 06:00

Little Nemo in Slumberland

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tavola 6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06 01

Una lettera dal buon re!



-Caro Fuzo se tu porterai il Piccolo Nemo a Palazzo stanotte, ti farò principe. Crystalette vorrebbe aiutarti ma non permetterle di farsi male o ti trasformerò in polvere. Morfeo.

 

 

 

 

 

 

 

06_02.jpg

Era appena passata mezzanotte che a Nemo venne una tale sete che si dovette alzare per andare a prendere  dell'acqua. Mentre faceva così....

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_03.jpg

.... notò qualcosa in casa che non aveva mai visto prima. Al posto della sua stanza dei giochi una grotta di vetro ora....

 

 


 

 

 


 

 

 

 

 

06_03bis.jpg comparve. La sua curiosità lo portò in quel luogo e rimase senza parole, dalla meravigliosa bellezza. Nel suo giro d'ispezione....

-Bene, non ho mai visto questo in casa nostra, non è carino?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_04.jpg

Quando incontrò Bulzubb, che stupì Nemo per la sua gentilezza, e la sua meravilgiosa descrizione di come lui e tutta la gente che....

-Questa è  la grotta dove vive il popolo di vetro. Vuoi venire con me e vedere quant'è grazioso?

 


 

 

 

 

 

 

06_05.jpg

...viveva lì era fatta di vetro e della piccola regina Crystalette, che Nemo doveva incontrare e conoscere.


-Sta chiamando le guardie per portare la bella piccola regina alla tua presenza, lei ti porterà a Slumberland, eh!-

 

-Ki low bongo po lee oo ki bong ki low....

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_06.jpg

Quando fu presentato a Crystalette, se ne innamorò perdutamente, ma non  poteva toccarla poichè essa era. Oh! la più fragile bellezza che esistesse.


-Regina Crystalette questo è il piccolo Nemo che vuole andare a Slumberland... non si  pieghi troppo mia regina o si romperà. Stia attenta, lo faccia fare  a noi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_07.jpg

Lei invitò Nemo a casa sua a Slumberland, il che gli fece immensamente piacere, e procedettero per il viale luccicante in grande stile finchè Nemo incominciò a cercare di prendere la regina per mano, benchè gli avessero detto ripetutamente che sia la reginetta che loro stessi....

 
-No! No! No! Non devi prenderle la mano e nemmeno toccarla.

 
-Seguici e ti scorteremo da re Morfeo e lui te la darà, ma tu non la devi toccare ora. No! No.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_08.jpg

... erano di vetro, e si potevano rompere facilmente. Nemo insistette creando problemi. Nemo cieco e sordo per l'infatuazione, balzò in avanti e beh, fu la sua ultima Crystalette che si ruppe in migliaia...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_09.jpg

....di pezzi. Conoscendo il suo destino, la sua scorta, Buzo, cadde e urtò contro le guardie di vetro, Il rumore  dello schianto e del tintinnio....


-Ecco che vado in pezzi di sicuro!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_10.jpg

...dei vetri può essere solo immaginato. Nemo rimase inebetito, quello che era un minuto prima la...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_11.jpg

...bella regina Crystalette e il suo scintillante e ingioiellato seguito erano ora un mucchio di frantumi, un ammasso...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_12.jpg

...di  frammenti luccicanti. Nemo col cuore addolorato e spaventato fece una gran corsa verso casa, più  consapevole e dispiaciuto di quando era...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_13.jpg ...arrivato. Più veloce correva più forte gridava e chiamava mamma e papà o chiunque potesse venire. Con....

 
-Mamma! Papà! Oh, aiutatemi! Mi sono perso! Oh! Venite! Oh! Qualcuno venga  a prendermi! Oh! Mi sono perso!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

06_14.jpg

il rantolo del gigante morente che risuonava ancora nelle sue orecchie. Si svegliò.

 

 

-È ancora il ragazzo. Vorrei che tu non gli lasciassi magiare la salsa di tacchino prima di andare a letto mamma.

 

 

 

 

 

[Traduzione di Antonella Antonioni]

 

 

 

 

[A cura di Massimo Cardellini]

 

 

 

 

LINK:
Little Nemo, 06

Repost 0
16 novembre 2011 3 16 /11 /novembre /2011 06:00

 

Il mondo alla rovescia della piccola Lady Lovekins

e del vecchio Muffaroo

 


 

verbeek5.jpeg

STORIA DI UN PESCE

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_0.jpeg

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_1.jpeg

Nella canoa c’è un pesce enorme, che Lady Lovekins e

Muffaroo hanno pescato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_2.jpeg Lady Lovekins scarica il pesce sulla riva, mentre Muffaroo spinge
al largo la canoa per vedere se riesce a pescarne un altro.

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_3.jpeg Sfortunatamente cattura un pesce spada, il che provoca subito
dei problemi. Il vecchio si batte con coraggio. Il pesce spada si immerge.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_4.jpeg Poi risale di nuovo in superficie, e stavolta conficca il suo naso acuminato
dritto dritto sul fondo della canoa. Muffaroo cerca di portare
la barca che affonda verso la riva più vicina.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_5.jpeg Proprio mentre raggiunge un piccolo promontorio erboso un altro pesce lo attacca,
dimenando furiosamente la propria coda.

 


 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_6.jpegLa canoa affonda nel mare, che si è ora increspato, ma
Muffaroo salta sulla riva, sano e salvo, e se ne torna indietro lungo il
promontorio per raggiungere Lady Lovekins.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_7.jpeg Nel frattempo la piccola signora, avendo assistito alla catastrofe,
corre incontro a Muffaroo, ma non si accorge che alcuni
grandi uccelli, della specie chiamata Roc, stanno volando verso di lei.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_08.jpeg Il più grosso dei Roc l’afferra col becco sollevandola per la gonna.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_09.jpeg Poi la ghermisce con gli artigli e vola via.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_10.jpegMuffaroo, dal basso, vede Lady Lovekins tra le grinfie del Roc.

"“Non si può fare niente?” grida. All’improvviso lo sguardo gli cade sul pesce.

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_11.jpegOra, non c’è nulla che piaccia a un Roc affamato quanto un pesce;
e così il grosso uccello scende in picchiata per agguantare quel boccone allettante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

verbeek5_12.jpegLady Lovekins viene gettata via e dimenticata, e mentre il Roc sgranocchia il pesce,

lei e il Vecchio Muffaroo fuggono verso il bosco
e riescono infine ad arrivare senza problemi a casa.

 

 

 

 

 

 

 

 

[A cura di Massimo Cardellini]

 

 

 

[Traduzione di Paolo Casciola]

 


 

 

LINK:

A Fish Story

Repost 0
7 novembre 2011 1 07 /11 /novembre /2011 06:00

Little Nemo in Slumberland

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tavola 5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

05.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

05_00.jpg

-Il Re mi ha  appena chiesto di chiederti di portare Little Nemo qui e lui ti farà regina del balletto delle fate.
-Grazie ci proverò.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

05_01.jpg-Nemo! Oh Nemo! Non vuoi venire con me a Slumberland? Non vuoi? Nemo!

   

 

Quando Cheecaumo chiamò Nemo scoprì che era sveglio. Giusto nel modo in cui sperava di trovarlo e...

 

 

 

 

 

 

 

 


 

05_02.jpg

-Non avere fretta abbiamo molto tempo Nemo.   

 

 

... quando  gli disse di alzarsi e vestirsi, la velocità con cui lo fece avrebbe stupito anche  sua mamma.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 
05_03.jpg
-Hai mai visto il ponte incantato Nemo? Bene vieni con me.

L'affascinante personalità di Cheecaumo conquistò completamente Nemo, avrebbe fatto qualsiasi cosa le avesse chiesto con piacere.





05_04.jpg
  -Eccolo qua. Porta al Palazzo del Buon Re Morfeo. 

Così quando Lei gli mostrò il Ponte incantato per Slumberland - La Terra del Sonno - Lui fu tutto  attento e ammirato.





05_05.jpg
-Ora Nemo, cammina diritto lungo questo ponte, non guardare niente durante il tragitto, vai avanti  dritto.

Lei poi lo istruì su come procedere abilmente sul percorso tappezzato nel cielo e di non temere niente perché lei era vicino a lui.





05_06.jpg
-Così va bene, vai avanti, ti terrò d'occhio constantemente.

Egli si incamminò speditamente, mentre Cheecaumo lì vicino gli  spiegava come il ponte fosse tenuto insieme da migliaia di schiavi di Re Morfeo e...







05_07.jpg
-Ciò è causato dagli schiavi che sostengono il ponte  ma  vai  avanti, non ti faranno del male, cammina con decisione, Nemo. 
-Oh!
...come si dessero da fare per servire il loro padrone. Nemo si trovò in difficoltà quando le parti del ponte incominciarono a traballare.







05_08.jpg
-Quegli schiavi stanno cercando di prenderti e portarti dal Re per imbrogliarmi, ma io li ingannerò. Ti trasformerò in una scimmietta così sarai troppo veloce per loro, Presto!

Ma Cheecaumo lo rassicurò prontamente che era al sicuro e che non poteva farsi male, per quietare ulteriormente i suoi timori, l'avrebbe trasformato temporaneamente in una scimmietta.





05_09.jpg-Appena  atterra sul mio piano scapperò via con lui.

-Temo che sia troppo veloce per noi, compagni!

-Come vorrei portarlo dal Re e imbrogliare Cheecaumo.

Poiché l'idea  non  gli piaceva molto la prese con filosofia, e con grandi balzi volò come il vento sopra lo strano e oscillante percorso.  Gli schiavi non intendevano fargli del male, volevano solo portarlo dal re su un vassoio...


 

 

 

 

 

 

 

 

05_10.jpg

per averne loro il merito, ma cercando di catturarlo lo infastidirono a tal punto che egli incominciò a imprecare e...





05_11.jpg-Non piangere Nemo! Sei al sicuro! Io sono qui! Sei al sicuro Nemo!


  ...strillare così forte che Cheecaumo comparì di nuovo e cercò di calmarlo e incoraggiarlo





05_12.jpg-Mamma! Papa! Oh venite presto! Aiutatemi oh mamma! papa venitemi a prendere.

-L'ho preso! l'ho preso Urràh! 

Ma non c'era modo. In quel momento Nemo perse ogni controllo di sé e ululava come un indiano.






05_13.jpg-La prossima volta che tua madre ti lascia magiare cipolle crude e gelato prima di andare a letto, io, beh...

  ...finché suo padre  arrivò nella stanza e lo svegliò.




[Traduzione di Antonella Antonioni]


[A cura di Massimo Cardellini]
 

 

LINK alla tavola originale:
Little Nemo, 0 5
Repost 0
3 novembre 2011 4 03 /11 /novembre /2011 21:13

 

 

I CICCIOTTELLI

 

 

 

 

 

cicciottelli4

I CICCIOTTELLI E IL "SE…"

 

 

 

 

Ci sono dei piccoli “se…” e dei grandi “se…”

e dei “se…” di ogni colore.

Dei “se…” che infastidiscono le altre persone

e dei “se…” che infastidiscono noi.

Ora, se non fosse per colpa di un “se…”

non ci verrebbe mai proibito di giocare.

Spero che i Cicciottelli li spazzino via

perché i "se…" ci stanno tra i piedi.

 

 

 

[Il "se…" (if, in inglese) campeggia dovunque nella vignetta. Sull’arcobaleno: “Vernice (fresca)”; un Cicciotello cavalca un animale su cui c’è scritto: "Desideri" (wishes), e porta al collo un cartello con su scritto: "Per favore, aiutate il cieco"; altri Cicciotelli scavano una buca su cui troneggia il cartello: "Ferrovia sotterranea per la Cina"].

 

 

 

 

[A cura di Massimo Cardellini]

 

 

 

 

[Traduzione di Paolo Casciola]

 

 

 

 

LINK alla tavola originale:
The Chubbies, 29 gennaio 1905

Repost 0

Presentazione

  • : Letteratura&Grafica
  • Letteratura&Grafica
  • : Documentazione dei processi di sintesi e di interazione profonda tra arte grafica e letteratura nel corso del tempo e tra le più diverse culture.
  • Contatti

Link