Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 aprile 2014 5 11 /04 /aprile /2014 05:00

Ricordi del canottaggio (1859-1861)

canotage1.jpeg

Antoine Sausverd

 

Si tratta di un documento eccezionale presentato il 19 settembre 2012 con il numero 27 in occasione della vendita all'asta dell'antica collezione A. Fildier organizzata dalla casa Ader a Parigi. Datante agli anni 1859-1861, quest'albo di 172 pagine è composto da 676 disegni di varie dimensioni [1], con sotto ad ognuno una didascalia manoscritta. Thierry Bodin, uno degli esperti della vendita, presenta quest'albo così: "Prezioso documento, vero fumetto sugli inizi della moda del canottaggio sulla Senna e dei bagni nei pressi di Croissy e della Grenouillère, e sui paesaggi della riva della Senna alcuni anni prima dell'avvento degli impressionisti. I due autori di questo albo sono un certo Verdier, il principale redattore (…), e il suo amico Oscar Duflot, (…). Sono i due eroi di questi ricordi di canottaggio nei pressi di Croissy (Yvelines), di allegre esercitazioni, che amano gli scherzi, come testimoniano le didascalie dei disegni, spesso impreziosite da citazioni letterarie, da riferimenti teatrali o liriche".

 

canotage2.jpeg

 

"Il loro canotto si chiama Il Rosso e il Nero (portano un berretto rosso e nero, camicia rossa e giacca nera), ma utilizzano altri canotti: il Bul Bul (o Bull Bull), il Kankan e il Petit Poucet. Il loro quartier generale, per la tavola e il dormire, è presso Seurin-Trumeau, a Île de Croissy, "pescatore mercante, commerciante di vini, ristorante, camere ammobiliate, zeppe di pesce & fritture, battello passeggeri", di cui 4 fatture sono incollate sull'albo".

canotage3.jpeg

 

Si uniscono ai nostri due eroi numerosi amici e signore (a volte indicati con il loro nome: Francisque, Albert, Pauline, ecc., dei siporannomi o delle iniziali come Mme C. G.), tra i quali Nivière, Carcano, i Kelp (di Rueil), Laurenceau (o Laurençot), Fessard, Pussey, Martini, Mme Mally, Mme Blanc, i giornalisti Paul Dollingen, Devernay e Charles Yriarte, Fadard(t), Gustave Leroux, de Perceley, Gancel, Minaux, Henry Herbin, Henry Turpin, Argy, ecc.


canotage4.jpeg

 

"L'albo si apre sulla fine della parte di Domenica 23 ottobre 1859 (2° disegno), poi le parti del 30 ottobre (40°) e del 6 novembre (41°). Seguono le 26 parti del 1860, dal 6 maggio al 28 ottobre. Dopo dei "Ricordi di Croissy" (1858-1860), viene l'anno Anno 1861, dal 21 avril (1a parte) alla 13a parte del 29 settembre 1861, che termina l'albo".

 

canotage5.jpeg

 

"Oltre gli episodi dettagliati e le diverse peripezie delle parti di canottaggio, i bagni, le partite di pesca, le riunioni amichevoli, le galanterie con le signore, le passeggiate, i pasti, i giochi (bigliardo, bocce, pallone…), le danze e le musiche, le acrobazie e dimostrazioni di ginnastica, i nostri autori hanno rappresentato sui loro acquarelli e disegni dei luoghi e delle personalità che fanno di quest'albo un'interessante testimonianza".

 

canotage6.jpeg

 

Per maggior dettagli su quest'albo, basta far riferimento all'informativa del catalogo che dà soprattutto la ritrascrizione delle didascalie delle prime pagine; essa indica le valutazioni di quest'albo: da 10 a 15 mila euro. Infine, insisteremo sulla singolarità di quest'albo che non era destinato ad essere pubblicato e dunque portato a conscenza del pubblico. La sua consultazione non superava la cerchia degli autori e dei loro conoscenti.

canotage7.jpeg

 

Si conoscono alcuni precedenti che risalgono approssimativamente allo stesso periodo. Ma quest'ultimi sono giunti sino ai nostri tempi grazie alla fama dei loro autori che si sono distinti in altre arti. Così, Alfred de Musset realizzò verso il 1840 un "fumetto autobiografico" che narrava "con umorismo il cocente ricordo di una sconfitta: come il poeta Alfred de Musset (trent'anni) malgrado il suo fascino, la sua fama e dei suoi doni, non riuscì a sedurre né a sposare la giovane (diciannove anni) e talentuosa cantante Pauline Garcia" [2].

 

canotage8.jpeg

 

L'albo dei canottieri prova che un altro uso del fumetto era allora ancora concepibile. Questi ricordi sono disegnati e ritrascritti per il semplice piacere di conservare una traccia di quei momenti passati tra amici. Fuori dall'editoria e le costrizioni commerciali alle quali esso sono all'epoca sottoposte e dipendenti, le storie a immagini possono svilupparsial di là, e partecipano, già, "dell'erosione progressiva delle frontiere" sollecitata dalla rivista L'Éprouvette.

 

canotage9.jpeg

 

 

 

 

 

 

 

canotage010.jpeg

 

Antoine Sausverd

 

 

[Traduzione di Massimo Cardellini]

 


 

LINK al post originale:
Souvenirs de canotage (1859-1861)

 

[1] Questi 676 disegni sono composti da 555 acquarelli, 41 monocromi, 65 disegni a pennino e 15 alla matita.

 

[2] Mireille Dottin-Orsini, "Alfred de Musset, auteur de bande dessinée", Neuvième Art, n° 11, ottobre 2004. Le diciasette tavole di Mariage de Pauline Garcia avec Louis Viardot sono consultabili integralmente al seguente indirizzo: Mariage de Pauline Garcia avec Louis Viardot

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Letteratura&Grafica
  • Letteratura&Grafica
  • : Documentazione dei processi di sintesi e di interazione profonda tra arte grafica e letteratura nel corso del tempo e tra le più diverse culture.
  • Contatti

Link