Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
31 dicembre 2010 5 31 /12 /dicembre /2010 07:17

 

"Una ciocca dei vostri capelli, Maestro!..."


 

maestro--1.jpg

Caran d’Ache, Musical competition, apparsa nel 1893 on Almanack for 1894, supplemento di fine anno della celeberrima rivista satirica inglese Punch.


 

 

di Antoine Sausverd

 

 

Scovata sul sito www.griffioen-grafiek.nl, questa tavola firmata Caran d'Ache è interessante per più di un motivo. Innanzitutto perché è probabilmente una delle più belle composizioni del disegnatore [1]. Notate l'eleganza e la virtuosità di un Caran d'Ache al vertice della sua arte: il passaggio brusco dal calmo allo straripamento nei due primi disegni; il serpentino da piccole scene più o meno ravvicinate; il ritmo dato dalla diversità di queste azioni eppure ripetitive; la scena finale, in tutto riposo, nella quale le volute del sigaro ricordano i vortici precedenti, e dove si scopre, in fondo, il vaso delle rose. E poi, quella frase a forma di titolo- "Una ciocca dei vostri capelli, Maestro!...- che richiama... Infatti, avrete capito che il secondo interesse proviene dal soggetto di questa storia ad immagini mettendo in scena un maestro che ne ricorda un altro...

 

Pubblicata alla fine del 1893, questa tavola intitolata "Musical competition" è anteriore a Maestro, progetto di "romanzo disegnato" interamente muto proposto da Caran d’Ache nel luglio del 1894 al giornale Le Figaro. Il modello del celebre musicista virtuoso dall'ampia capigliatura aveva dunque già titillato il nostro disegnatore.

 

La storia dell'Almanack da Punch può essere accostata a due pagine isolate del romanzo incompiuto: ognuna pone in scena una tagliata di ciocche di capelli del musicista. La prima quando il giovane virtuoso lascia i suoi genitori adottivi per essere chiamato al servizio del re [2]; la seconda quando il maestro fugge dal palazzo reale, lasciando una ciocca di capelli nella busta che accompagna la sua lettera di addio [3]. Queste pagine  auguravano una futura calvizie dell'eroe? Altre scene di amputazioni dei capelli erano state previste durante la narrazione  nella sua versione finale?

 

maestro--2.jpg

  

 

Nessun altro frammento di  Maestro ricorda questa storia inglese. Ma è nei fogli della sua sinopia, conservata al dipartimento delle Arti grafiche del museo del Louvre, che si trova un altro pezzo del puzzle. Thierry Groensteen vi ha identificato ciò che potrebbe essere la conclusione di questa storia incompiuta [4]. In queste pagine di sceneggiatura dispersa, egli evidenzia soprattutto una insistenza oscura per "le parrucche e la calvizie, da cui si può soltanto concludere che il maestro aveva dovuto perdere i suoi capelli in un momento qualsiasi". È fatta anche menzione di "parrucche di ricambio" che il musicista portava di nascosto [5].

 

 

maestro--3.jpg

 

La scenetta del Punch offre una spiegazione di questa parte enigmatica della sceneggiatura: a furia di offrire ciocche di capelli dopo le sue rappresentazioni, il virtuoso diventa calvo.Per continuare a soddisfare le sue ammiratrici, egli porta delle parrucche, una nuova ad ogni concerto. Quest'aneddoto avrebbe potuto collegarsi in seguito al racconto incompiuto che ci è oggi noto  per fornire un episodio della vita del maestro, spiegando le allusioni capillari della sinopsi ritrovata,

 

Questa breve storia essendo apparsa ben prima del progetto del libro, avrebbe potuto servire da punto di partenza a Caran d’Ache per elaborare il suo "romanzo disegnato"? Su questa domanda il Maestro lascia, ancora una volta, un grande silenzio.

 

 

NOTE

 

[1] Questa storia non si ritrova in nessuno degli albi dell'artista pubblicati dall'editore Plon, compilazioni delle pagine di Caran d’Ache pubblicate nelle riviste francesi e straniere.

 

[2] Vedere il foglio RF  8572.BIS dell’inventario del dipartimento delle arti grafiche del Louvre.

 

[3]  Vedere la pagina 100 dell'edizione di Maestro (CNBDI éd.) ed il suo schizzo referenziato RF 8616 nell'inventario del dipartimento delle Arti grafiche del Louvre.

 

[4]  Thierry Groensteen, "Caran d’Ache, le retour du Maestro", 9e art, n° 7, janvier 2002, p. 14.

 

[5] "[La fidanzata del maestro] verrebbe con i suoi genitori arrabbiati a chiedere delle spiegazioni presso il maestro ed è il cane (suo nemico) che troverebbe le parrucche di ricambio che egli indosserebbe sulla scena guardando con fine espressione le persone!", Archivio RF 8630.8, citato da Groensteen, op.cit.

 

 

 

 

 

Antoine Sausverd


[Traduzione di Massimo Cardellini]

 


 

 

LINK al post originale:

Une mèche de vos cheveux, Maestro!...

  

LINK ad argomenti pertinenti alla tematica trattata in questo post:


Maestro: Quelques cheveux de plus




Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Letteratura&Grafica
  • Letteratura&Grafica
  • : Documentazione dei processi di sintesi e di interazione profonda tra arte grafica e letteratura nel corso del tempo e tra le più diverse culture.
  • Contatti

Link