Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
5 dicembre 2010 7 05 /12 /dicembre /2010 08:00

 

La Carriera del libertino (1735), di William Hogarth


La serie La Carriera del Libertino apparve nel giugno del 1735: Hogarth ne ritardò la diffusione sino a che una legge sulla proprietà artistica non fosse stata votata dal Parlamento. Questa legge, conosciuta con il nome di "legge Hogarth" istituiva un copyright e dava agli artisti un mezzo di protezione legale contro la pirateria.

 

 La Carriera del Libertino narra in otto tavole le avventure di Tom Rakewell, dal momento in cui eredita da un ricco mercante avaro sino alla sua fine in un manicomio.

 

 Igor Strawinsky si è ispirato alla serie di Hogarth per la sua opera The Rake's Progress del 1951.


  I. Il giovane erede prende possesso dei beni dell'avaro

hogarth, 01
Un sarto prende le misure di Tom Rakewell, che si fa fare dei vestiti per il lutto: ha appena ereditato da un ricco mercante.

 

 Mrs Young e Sarah, sua figlia, fanno irruzione. Tom Rakewell ha sedotto la giovane, che è incinta ed a cui aveva fatto promessa di matrimonio. Egli le offre ora del denaro per sbarazzarsene.

 

Numerosi dettagli traducono l'avarizia del defunto. Un operaio sta tappezzando la stanza con un drappo mortuario, scopre un sacchetto nascosto. Sul ripiano del caminetto, distinguiamo un economizzatore di candela. L'armadio contiene una collezione di vecchie parrucche e di vecchie calzature, ecc. un cofano è pieno di argenteria e di sacchi di denaro e su un registro particolare possiamo leggere: "Devo spacciare il mio scellino falso". L'intendente, o notaio, nota che l'erede non ha contato la manciata di ghinee che egli ha preso dal sacco, e lo deruba da altri pezzi dietro la sua schiena.


   II. Il Risveglio del Libertino  (circondato da artisti e professori)

hogart--02.jpg
    
Il risveglio del libertino si compie alla presenza di un'assemblea di adulatori: insegnantidi danza francese con il suo violino, un architetto paesaggista, James Fogg, il pugile con i suoi bastoni di scherma ed il maestro d'armi francese Dubois, ucciso a duello il 10 maggio 1734; dall'altro lato un fantino in ginocchio con un trofeo vinto a Epsom dal cavallo "Silly Tom", ed un personaggio che prova un corno da caccia. Il musicista al clavicembalo a sinistra è Nicolas Porpora, che dirigeva il Teatro del re ad Haymarket ed era il nemico del favorito di Hogarth, Haendel. Il rotolo di carta è una lista di ridicoli regali ma costosi, che la nobiltà inglese aveva offerto a Farinelli, il celebre castrato italiano lanciato da Porpora; sullo sfondo il piccolo poeta intristito mentre legge una "Epistola a Rake...", è un'allusione alla pratica corrente di Pope di dedicare delle epistole a dei protettori aristocratici.


 

 III. L'Orgia

hogarth--03.jpg

 
Il Libertino ed i suoi compagni sono alla Taverna della Rosa Drury Lane: il Libertino si è impadronito della lanterna e del bastone di un sorvegliante notturno. È completamente ubriaco e non si accorge che gli stanno rubando il suo orologio.

In primo piano, una donna si spoglia e si prepara ad esibirsi sul vassoio che un garzone porterà. Una ragazza ubriaca, salita su una sedia, cerca di appiccare il fuoco ad una carta del mondo con una candela. I quadri al muro sono i ritratti degli imperatori romani di Tiziano, ma le teste sono state tagliate, ad eccezione di quella di Nerone, il più depravato di tutti. Il Libertino è allo stesso livello della degenerazione che Nerone, ed il suo universo, o il suo impero non tarderanno ad affondare.

 


IV. Arresto per debiti

hogarth--04.jpg
 Il Libertino si reca al palazzo Saint-James, aul risveglio del re, il che costituisce il coronamento della sua ascesa sociale. È tuttavia diffidente: i suoi creditori lo perseguitano ed il Libertino si sposta con la portantina. Viene comunque scoperto ed arrestato. La sua fedele amante, Sarah Young, diventata sarta, si trova molto a proposito sul posto per offrire i suoi risparmi. Un accenditore di lanterne è così distratto da questo arresto da rovesciare l'olio destinato alla lanterna.

 

 



 V. Sposato ad una vecchia

hogarth--05.jpg

Per rifarsi, Tom sposa una vecchia ereditiera guercia nella vecchia chiesa di Mary-le-Bone, luogo famoso per i matrimoni segreti fuori città, mentrel'addetta ai banchi si sforza ad impedire a Sarah Young, sua madre ed al bambino che ha avuto dal Libertino, di interrompere la cerimonia.

La chiave del quadro sono i Dieci Comandamenti, di cui vediamo la seconda metà, quella dedicata ai doveri verso il prossimo. Tutti i comandamenti sono cancellati ed illeggibili, tranne l'ultimo "Non desiderare... del tuo prossimo... servi". Il Libertino ha già l'occhio sulla serva della sposa che diventerà la sua in più di un modo. Un cane pieno di vigore, imitando fedelmente il suo padrone si dà da fare con una cagna guercia.

Il Credo è in uno stato così pietoso che le sole parole leggibili sono: "Io credo". Una grande ragnatela ricopre la cassetta delle elemosine, avendo il ragno scelto il luogo della chiesa dove rischia meno di essere disturbata. Un'iscrizione sulla tribuna indica che la chiesa è stata abbellita nel 1725. O il consiglio per la fabbricazione ha sviato i proventi della parrocchia o la chiesa è stata mal restaurata.

 

La decorazione di piante verdi allude al Desiderio ed all'Inverno, cioè alle passioni ed al fascino della sposa.


VI. Perdita al gioco della sua nuova fortuna

hogarth, 06

 Il sesto dipinto mostra Tom implorante l'aiuto dell'onnipotente in una bisca al White Club di Soho dopo aver perso la sua "nuova fortuna."  Né lui né gli altri giocatori ossessionati sembrano aver notato un incendio dietro di loro.



  VII. Incarceramento per debiti

hogarth--07.jpg

Nel settimo quadro tutto è perduto, Tom è incarcerato per debiti. Egli ignora la preoccupazione della vecchia moglie e della fedele Sarah che non lo possono aiutare in quel momento. Il ragazzo birraio ed il carceriere gli richiedono del denaro. Tom comincia ad impazzire come indicano il telescopio per l'osservazione celeste posto tra le sbarre della finestra ed un alchimista che sta compiendo degli esperimenti. Un detenuto sta scrivendo un opuscolo su come risolvere il debito nazionale. Sopra il letto si vede un apparato per le ali

VIII. Tom finisce i suoi giorni in manicomio

hogarth--08.jpg   

Infine, pazzo e violento, nel ottavo quadro termina i suoi giorni all'ospedale di Bedlam, il famoso manicomio di Londra. Soltanto Sarah Young gli è di conforto, ma Rakewell continua ad ignorarla. Alcuni dei dettagli di queste immagini possono apparire inquietanti agli occhi moderni, erano però all'ordine del giorno in Hogarth.  Come ad esempio, le donne vestite alla moda sullo sfondo giunte al manicomio considerato come un avvenimento sociale per esservi intrattenute dalle bizzarre buffonate detenuti.

[Traduzione di Massimo Cardellini]


LINK al post originale per il testo:
La Carrière du Roué (1735)

LINK per le immagini:

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Letteratura&Grafica
  • Letteratura&Grafica
  • : Documentazione dei processi di sintesi e di interazione profonda tra arte grafica e letteratura nel corso del tempo e tra le più diverse culture.
  • Contatti

Link