Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 ottobre 2010 3 06 /10 /ottobre /2010 07:17

Un'altra graziosa storia di scritta ed illustrata da Beatrix Potter, in un certo senso la prima ad essere stata pubblicata nel 1902. Essa infatti, non è altri che un rifacimento della stessa storia disegnata nel 1893 per la sua governante Annie Carter Moore, edito privatamente nel 1901 ed infine affidata alle cure di un editore professionale appunto nel 1902 e che conobbe una grande successo. Delle sue opere in generale sono state vedute molte decine di milioni di copie (quasi cento) anche perché tradotte nelle più importanti lingue del mondo.

 

   

 

 

 

 

Peter-Rabbit--1-edizione--1902.jpg

 

 

 

 

 

 

LA STORIA DI PIER CONIGLIO

 

 

 

 

   

 

 

peter04

 

 

 

 

 

 

THE TALE OF

PETER RABBIT

BY

BEATRIX POTTER

 

 

 

 

 

peter02.gif

 

 

 

 

FREDERICK WARNE

 

 

 

FREDERICK WARNE

First published 1902

Frederick Warne & Co., 1902

Printed and bound in Great Britain by William Clowes Limited, Beccles and London

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C’erano una volta Quattro Coniglietti, i cui nomi erano

 

Trotterello,

Salterello,

Coda di cotone

e Piero. 

 

 

 

 

 

 

 

 

peter08.jpg

 

Essi vivevano con la loro madre in una tana sabbiosa scavata tra le radici di un grandissimo pino.

 

 

 

 

 

peter11.jpg

 

 

“Oggi, tesori miei” disse la vecchia signora Coniglia, “potete andare nei campi o giù per il sentiero, ma non nel giardino del Signor McGregor: vostro padre ha avuto un incidente, venne catturato e cucinato in padella dalla Signora McGregor”.

 

 

 

 

 

 

peter12.jpg

 

  

“Ora andate e non fate stupidaggini. Vado a fare provviste”.

 

 

   

 

 

 

 

peter15.jpg

 

 

 

La Signora Coniglia prende il suo paniere ed il suo ombrello ed attraversa il bosco per recarsi dal panettiere. Va a comprare un pezzo di pane nero e cinque cornetti.

 

 

 

 











peter16.jpg

 

 Trotterello, Salterello e Coda di cotone, che erano dei bravi coniglietti, percorsero il sentiero divorando le more.

 

 

 

 

 

 

 

 

peter19.jpg

 

 

Ma Piero, che era molto irrequieto, corse dritto verso il giardino del signor McGregor, e si appiattì al suolo per potersi infilare sotto la palizzata!

 

 

 

 

 

peter20.jpg 

Prima egli mangiò qualche lattuga ed alcuni fagiolini e poi qualche ravanello.

 

 

 

 

 

 

peter23.jpg 

 

E poi, sentendosi male andò a cercare un po’ di prezzemolo.

 

 

 

 

 

 

 

peter24.jpg

 

Ma in fondo ad una fila di cocomeri, egli incontrò il Signor McGregor!

 

 

 

 

 

 

 

peter27.jpg

 

 

 

Il Signor McGregor è accucciato a terra intent a piantare dei cavoli ma si rialzò in piedi e afferrato un rastrello si lanciò dietro Piero, gridando a perdifiato “Fermati ladro!”

 

 

 

peter28.jpg

 

Piero è morto di paura, balza attraverso il giardino, e perde l’orientamento e riuscendo più a trovare la palizzata. Perse una delle sue scarpine tra i cavoli e l’altra tra le patate.

 

 

 

 

peter32

 

 Piero si credette perduto e si mise a piangere a grandi lacrime; ma i suoi singhiozzi sono stati uditi da alcuni passeri amichevoli, che sono volati accanto a lui molto eccitati e lo hanno incitato a darsi da fare.

 

 

 

peter35.jpg



 

 

 

 

Il signor McGregor giunse con un setaccio che voleva usare per catturare Piero; ma Piero si è liberato appena in tempo lasciando la sua giacca dietro di sé.

 

 

 

 

 

 

 peter36.jpg

 

 

E corse nel capanno degli attrezzi, e balzò all’interno di un annaffiatoio. Sarebbe stato un bel nascondiglio, se non vi fosse stata molta acqua dentro!

 

 

 

 

 

 

 

peter39.jpg

 

 

 

 

Il signor McGregor era abbastanza sicuro che Piero fosse da qualche parte nel capanno degli attrezzi, forse nascosto sotto vaso da fiori. Ha cominciato a osservarli con attenzione, guardando sotto ciascuno di loro. Piero starnutì “Atciù!” Il Signor McGregor fu su di lui in un batter d’occhio.

 

 

 

 

 

peter40.jpg

 

Ed ha provato a mettere il suo piede su Piero, che è saltato da una finestra, rovesciando tre piante. La finestra era troppo piccola per il Signor McGregor che si era stancato di correre dietro Piero. Egli torna perciò al suo lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

peter43.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Piero si siede per riposarsi; senza fiato e tremante per lo spavento e senza avere la minima idea di dove andare. Per di più era tutto bagnato per essersi nascosto in quell’innaffiatoio. Dopo aver vagato a lungo, di qua e di là correndo velocemente e guardandosi intorno.

 

 

 

 

 

 

peter44.jpg

 

 

 

C’è una porta nel muro, ma essa è chiusa a chiave, e non c’è modo per un grasso coniglietto di infilarsi sotto. Una vecchia topolina sta passando per un’apertura nella porta portando piselli e fagioli per la sua famiglia nel bosco. Piero le chiede la strada per il cancello, ma essa ha un grande pisello in bocca e non può rispondergli. Ha scosso soltanto la sua testa. Piero si mette a piangere.

 

 

 

 

 

 

 

 

peter47.jpg

 

 

Poi ha cercato di trovare una strada attraverso il giardino, ma è sempre in difficoltà. Giunge presso uno stagno in cui il Signor McGregor riempie d’acqua i suo innaffiatoio. Un gatto bianco stava fissando alcuni pesci rossi, è stata ferma per molto tempo, soltanto la punta della sua coda si muoveva come fosse stata viva. Piero pensa che sia bene andar via senza non rivolgerle la parola; aveva sentito parlare dei gatti dal suo cugino, il coniglietto Beniamino.

 

 

 

 

 

 

peter48.jpg 

 

 

È tornato indietro verso il capanni degli attrezzi, ma improvvisamente, abbastanza vicino a lui, ha sentito il rumore di una zappa-Scr-r-ritch, scratch, scratch, scritch. Piero si nasconde sotto dei cespugli. Non poiché non accadeva nulla, è uscito ed è salito sopra una carriola e ha smesso di piangere. La prima cosa che ha visto era il Signor McGregor che stava zappando tra le cipolle. La sua schiena è rivolta verso Piero, e dietro di lui ecco infine il cancello!

 

 

 

 

 

 

  peter51.jpg

 

 

 

Piero è sceso lentamente dalla carriola ed ha cominciato a correre quanto più velocemente poteva lungo un passaggio dietro alcuni cespugli di ribes nero. Il Signor McGregor l’ha intravisto all’angolo, ma non se n’è preoccupato. Si è infilato sotto il cancello e si ritrovò infine salvo le bosco fuori dal giardino.

 

 

 

peter52.jpg

 

 

 

 

Il Signor McGregor raccoglie la piccolo giacca e le scarpe per fare uno spaventapasseri contro i merli. Piero non ha smesso di correre o guardare dietro di sé sino alla sua tana scavata sotto il grande pino.

 

peter55

 Era così stanco che si mise giù sulla sabbia morbida e piacevole del suolo della tana. Sua madre era occupata a cucinare, si è domandata cosa ne avesse fatto dei vestiti. Era la seconda volta che perdeva la giacca e un paio di scarpe in quindici giorni!



 

 

 

 

peter55



 

 

 

 

 

 

 

 

peter57.jpg

 

 

 Mi dispiace di dire che Piero non è stato bene per tutta la sera. Sua madre l'ha messo al letto e ha fatto della camomilla; e ne ha dato a Piero una dose! “Un cucchiaio da tavola da prendere prima di andare a letto”.

 

 

 

 

 

peter58.jpg

 

 

 

 

 

Ma Trotterello, Salterello e Coda di cotone hanno avuto pane, latte e more per cena.

 

 

 

FINE

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[Traduzione di Massimo Cardellini]  

  

  

 

 

 

Peter-coniglio.JPG

  

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Italia le storie di Beatrix Potter sono edite da molti anni dalla casa editrice Sperling & Kupfer.

 

 

  

 

The Project Gutenberg EBook of The Tale of Peter Rabbit, by Beatrix Potter

 

This eBook is for the use of anyone anywhere at no cost and with

almost no restrictions whatsoever.  You may copy it, give it away or

re-use it under the terms of the Project Gutenberg License included

with this eBook or online at www.gutenberg.net

 

 

Title: The Tale of Peter Rabbit

 

Author: Beatrix Potter

 

Release Date: January 30, 2005 [EBook #14838]

 

Language: English

 

Character set encoding: ASCII

 

*** START OF THIS PROJECT GUTENBERG EBOOK THE TALE OF PETER RABBIT ***

 

 

 

Produced by Robert Cicconetti, Ronald Holder and the PG Online

Distributed Proofreading Team (http://www.pgdp.net).

 

 

 

 

 

 

LINK al post originale: 

The Tale of Peter Rabbit 

 

Link alla stessa opera della Università della Virginia:
The Tale of Peter Rabbit

 

 

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Letteratura&Grafica
  • Letteratura&Grafica
  • : Documentazione dei processi di sintesi e di interazione profonda tra arte grafica e letteratura nel corso del tempo e tra le più diverse culture.
  • Contatti

Link