Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
10 marzo 2009 2 10 /03 /marzo /2009 07:47

Cento anni fa moriva Caran d'Ache


Ritratto di Caran d’Ache di Cappiello, da: 70 dessins de Cappiello, [70 disegni di Cappiello], Floury éd., 1905.




di Antoine Sausverd

 

 

 

Proprio 100 anni or sono, il 26 febbraio 1909, Caran d'Ache si spegneva a Parigi all'età di 50 anni. Da alcuni anni, la neurastenia, complicata da un'affezione al cuore, aveva annichilito il disegnatore.
Caran d'Ache aveva abbandonato il disegno da molti anni ma aveva rinnovato il suo successo alla fine della sua vita grazie alla fabbricazione di giocattoli in legno originali.

Arséne Alexandre, critico d'arte, specialista della caricatura e direttore artistico della rivista Le Rire, scrive nel Figaro del 27 febbraio 1909: "Caran d'Ache fu soprattutto un talento francese. Il suo vero nome era Poiré. Nel 1858 era nato da genitori francesi, in Russia, dove aveva trascorso la sua infanzia, e lo pseudonimo che si scelse riassumeva la sua vocazione, il suo talento e il suo procedimento. Questa parola sognifica matita, in russo, e Caran è stato veramente una matita, uno dei maestri più originali e più importanti del nostro tempo".



 


Da qualche mese, il corpo, del disegnatore è sepolto nel cimitero di Clairefontaine nelle Yvelines. Lì, un monumento offerto dalle sottoscrizioni dei suoi amici e ammiratori è stato eretto sulla sua tomba.



Antoine Sausverd


[Traduzione di Massimo Cardellini]


Link al saggio tradotto:
Il y a 100 ans, la mort de Caran d'Ache

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Letteratura&Grafica
  • Letteratura&Grafica
  • : Documentazione dei processi di sintesi e di interazione profonda tra arte grafica e letteratura nel corso del tempo e tra le più diverse culture.
  • Contatti

Link