Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 dicembre 2008 6 06 /12 /dicembre /2008 17:15
IL SIGNOR ALLINEATO


Da quella grande fucina di produzione grafica che fu EPINAL, una strana storia a didascalie, quasi un fumetto. La storia di Monsieur Rallié è in sé gradevole oltre che ben disegnata secondo il solito stile classicheggiante popolaresco tipico di tutta la produizione di Epinal, è inoltre estremamente attuale, basata com'è su un luogo comune di natura sociologica. Simpatico il colpo di scena finale che è in un certo senso in profonda contraddizione con il contenuto morale ed etico della storia: non si tratta altro che di mera propaganda politica!!! E per di più per uno orientamento ideologico conservatore.

L'ultima data in didascalia ad apparire è l'anno 1898, è più che certo che questo è l'anno in cui venne diffuso questa storiella illustrata di Epinal, come risulta chiaramente dalle ultime quattro vignette. Il 1898 fu anche l'anno di una grande avanzata elettorale delle sinistre in Francia alle elezioni e anche quello in cui Zola sul giornale L'Aurore, lanciò il suo atto d'accusa che fece esplodere il celebre caso Dreyfus e che provocò l'epurazione dei vertici militari e la legge sulle congregazioni eclesiastiche, i due pilastri del legittimismo strisciante vengono così duramente colpiti spianando la strada per il futuro trionfo delle forse laiche alle elezioni del 1902 cioè dell'alleanza tra il Partito Radicale e quello socialista.










1789. Notte del 4 agosto: Abolizione dei privilegi... Il Signor ALLINEATO si allinea alla Rivoluzione Francese.













1804. Il Signor ALLINEATO dice ai suoi elettori: "ALLINEATEVI a me e gridiamo tutti insieme: Viva l'Imperatore...!"














1814. – Amici miei, grida il signor ALLINEATO, mi sono sbagliato, salutiamo la bandiera bianca e… Viva il Re!


 







1815. – Acclamiamo Luigi XVIII che esce dal carro straniero e pagatemi il miliarduccio per gli emigrati.











1830. Luigi Filippo d'Orléans sostiene di rappresentare la migliore delle Repubbliche: il Signor ALLINEATO fa causa comune con i vincitori di Luglio.








 







1848. Il Principe Luigi Napoleone si allea alla Repubblica e gli presta giuramento di fedeltà con grande gioia del Signor ALLINEATO.







1852. – Dopo il Colpo di Stato, il Signor ALLINEATO segue le giacche bianche, e grida si nuovo:  "Viva l’Imperatore !"











1870. – Mentre il Signor ALLINEATO grida: "A Berlino!", Napoleone, a Sedan, consegna il suo esercito alla Prussia!!!














1872. – Prima di entusiasmarsi, il Signor ALLINEATO si chiede dove tira il vento.

















1873. – Il Signor Allineato si decide per il Governo del Maresciallo Mac-Mahon.













1882. – Ma sbeffeggia anche Gambetta, il dittatore, e Ferry, il Tonchinese.















1888. – Il Signor ALLINEATO acclama il brav'uomo generale Boulanger.












1898. – Oggi, il Signor ALLINEATO, grida con tutte le sue forze: "Viva la Repubblica!"














Il Signor ALLINEATO sollecita per sé ed i suoi amici, degli onori e delle cariche...









...aspettando che si impadronisca della casa e getti la Repubblica dalla finestra.

 












Morale: L’Opinione del Signor ALLINEATO è che bisogna sempre stare dalla parte del più forte.







[Traduzione di Massimo Cardellini]


Link da cui è stata tradotta l'opera:
Histoire de Monsieur Rallié


Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Letteratura&Grafica
  • Letteratura&Grafica
  • : Documentazione dei processi di sintesi e di interazione profonda tra arte grafica e letteratura nel corso del tempo e tra le più diverse culture.
  • Contatti

Link